Orosz művész

Kandinsky | Il Trattato dei colori / A spirituális művészetben

Pin
Send
Share
Send
Send




La spiritualità nell'arte / A spirituális művészetben / Über das Geistige in der Kunst, è il titolo che Wassily Kandinsky * diede al saggio del 1911, galamb spiegò il problema dell'astrazione, esaminando il rapporto possibile spirituálium és a művészet.
Nel capodanno del 1911 Wassily Kandinsky * Assiste ad un concerto di Arnold Schönberg a Monaco. Tornato a casa Kandinsky *, a nem konoscendolo személyre szabott, a kápráztatá sokat és a kápráztatá sokat illetően. dipinti e la musica del compositore.
Quello è un anno davvero importante per Kandinsky, è nel pieno dello sviluppo delle sue idee a spirituális nell'arte e, l'editore monacese Georg Müller aveva l'anno prima boccia a la prémique di pubblicare il suo scritto l'editore, la gente interessata ad argomentazioni teorico-estetiche, nem korszakú poi così numerosa. A kandinszkije, a kandinszkij * nem a kála mná s, a médiát el nem látja, a médiát el nem látva, a Franz Marc, a régebbi trattato köré a spirituális nell'arte, verrà pubblicato.
Wassily Kandinsky (1866-1944) *, alapja alla propria konvinzion, másodpercek, új szín és a kép gyümölcse le a dell'interiorità-nál. Egli és okupa dei colori primari - giallo, blu, rosso, e poi di colori secondari - arancione, verde, viola, ciascuno dei quali è frutto della mescolanza tra primari miatt. Analizzer anche le proprietà di marrone, grigio e arancione:
  • Il giallo è dotato di una follia vitale, prorompente, di un'irrazionalità cieca; a paragonato al Suono di una tromba, di una fanfara. Ilyenkor a legmagasabb értékek a kozmetikumokban, mint a kkv-k és a különbség a kkv-k számára.
  • L'azzurro è il blu che tende ai toni più chiari, è indifferente, distante, come un cielo artistico; è paragonabile al suono di un flauto.
  • Il rosso è caldo, vitale, vivace, irrequieto ma diverso dal, a perché non ha la sua superficialità. L'energia del rosso è consapevole, può essere canalizzata. Più è chiaro e tendente al giallo, più ha vitalità, energia. Il rosso medio è profondo, il rosso scuro è più meditativo. Agon paragonato al suono di una tuba.
  • L'arancione esprime energia, movimento, e più è vicino all tonalità del giallo, più è superficiale; è paragonabile al suono di una campana o di un contralto.
  • Il verde è assoluta mobilità in una assoluta quiete, fa annoiare, suggerisce opulenza, compiacimento, è una quiete appagata, appena vira verso il giallo acquista energia, giocosità. Megváltozik a díván, hogy megérkezzen. Ha i toni ampi, caldi, semigravi del violino.
  • Il viola, gyere l'arancione, è instabile ed è molto difficile utilizzarlo nella fascia intermedia tra rosso e blu. Agon paragonabile al corno inglese, alla zampogna, al fagotto.
  • Il blu è il colore del cielo, è profondo; megérkezik az intenzívek közé, kérem, hogy ne lássák el a játékot, nem tudná megcsinálni a játékot. "ipocondria". Genere è Associato al suono del violoncello.
  • Il grigio è l'equivalente del verde, ingyen static, indica quiete, ment ment, di movimento, che esso volga verso il bianco o verso il nero.
  • Il marron s a ottiene mischiando ilnero con il rosso, a l'energia di quest'ultimo fortemente sor, de ne tajná so předné, a pojt, a poco dinamico.
  • Il bianco è dato dalla somma convenzionale Színházi előadások, színvonalas színvonalas, színvonalas megrendelés, nagy felbontás, belső megvilágítás, belső megvilágítás. Tuttavia è un silenzio di nascita, ricco di potenzialità; è la pausa tra una battuta e l'altra di un'esecuzione musicale, che prelude ad altri suoni.
  • Il nero è mancanza di luce, è un non-colore, è spento come un rogo arso completamente. È un silenzio di morte; è la pausa finale di un'esecuzione musicale, tuttavia egy differenza del bianco cui il colore che vi è già contenuto è flebile-ben, fa risaltare qualsiasi colore.




























































Wassily Kandinsky - A szellemi művészetben, 1911
Uber das Geistige in der Kunst fordítása;
Szerkesztette és lefordította Hilla Rebay;
New York Kiadó: Solomon R. Guggenheim Alapítvány.























































































































Pin
Send
Share
Send
Send